Shampoo anticaduta, quale comprare?

Shampoo anticaduta, quale comprare?
3.5 su 11 voti

shampoo anticaduta quale prendere

Quando ci si trova alle prese con la caduta dei capelli, una delle cose più importanti da fare consiste nel trovare i prodotti più adatti ai propri capelli, in modo da evitare la caduta e da favorire la ricrescita. Esistono moltissimi shampoo anticaduta in commercio; spesso, prima di trovare quello più adatto a noi sarà necessario provarne più di uno, ma non bisogna dimenticare che per ottenere risultati bisogna essere costanti, e che spesso ci vogliono diverse settimane di utilizzo prima di vedere un effettivo miglioramento.

 

4 shampoo contro la caduta dei capelli

Un ottimo shampoo anticaduta è GrowMe di Waterman, adatto sia agli uomini che alle donne; si tratta di uno shampoo ricco di caffeina, biotina, proteine di lupino idrolizzate e olio di argan. La caffeina favorisce l’ossigenazione del cuoio capelluto e stimola la crescita dei capelli; la biotina è una vitamina fondamentale per il funzionamento del bulbo pilifero; le proteine idrolizzate rinforzano i capelli riparandone le cuticole danneggiate, mentre l’olio di argan protegge e rinforza i capelli. Tenete però presente che la presenza della caffeina potrebbe causare mal di testa nelle persone particolarmente sensibili a questa sostanza, e che per lo stesso motivo questo shampoo non è assolutamente adatto ai bambini.

 
shampoo rosmarino
 

Lo shampoo BioKap anticaduta di Bios Line è invece un prodotto delicato, formulato con tensioattivi poco aggressivi e che dunque si presta bene anche all’uso quotidiano. Contiene inoltre Tricofoltil, un complesso a base di Olio di Lino, Rame e Biotina, oltre al succo di Aloe Vera e agli oli essenziali di Rosmarino e Melaleuca. Anche qui possiamo notare la presenza della biotina; il succo di aloe vera rende inoltre questo shampoo particolarmente delicato e adatto a prevenire le irritazioni del cuoio capelluto, mentre gli oli essenziali favoriscono l’attività dei bulbi piliferi e hanno un’azione disinfettante sul cuoio capelluto. Si tratta di un prodotto privo di siliconi e parabeni, adatto anche agli allergici al nickel e privo di solfato laurico di sodio, uno dei tensioattivi più aggressivi.

 
biokap shampoo
 

Per chi oltre alla caduta dei capelli ha anche problemi di forfora, invece, lo shampoo ideale è Bio-Cleansing di Revivogen. Si tratta di uno shampoo a base naturale, che rappresenta un’alternativa ai trattamenti farmacologici generalmente utilizzati contro la caduta per capelli. Anche in questo caso si ha la presenza di tensioattivi delicati come il Decyl Polyglucose e la Cocoyl Sarcosine, la presenza di gel di Aloe Vera e di Olio di Jojoba nonché di importanti vitamine come il Pantenolo e la Vitamina C. Sono inoltre presenti proteine della seta e della soia, che contribuiscono a riparare la cuticola e a rinforzare il fusto del capello, e il mentolo che fornisce freschezza. Non si tratta però di un prodotto privo di siliconi: sono infatti presenti il Dimetichotone e il Poliquaternium 4, che rendono i capelli più facili da districare ed evitano dunque eventuali perdite di capelli quando li si pettina.

 
revivogen shampoo
 

Lo shampoo DR di Regenepure è un’altra ottima alternativa; ricco di nutrienti ma privo di parabeni e solfati, infatti, contribuirà a rendere i capelli più folti e a favorire la loro crescita. Tra i principali principi attivi troviamo la Niacina, la caffeina, la vitamina B6, l’olio di jojoba e l’ossido di zinco. Anche in questo caso valgono le considerazioni fatte prima per la caffeina; si tratta comunque di un prodotto molto valido, specialmente se utilizzato in combinazione con gli altri prodotti della stessa linea.

 
regenepure shampoo
 

 

Shampoo anticaduta fai da te

Esiste anche un’alternativa naturale e fai da te all’acquisto di uno shampoo anticaduta: si tratta del sapone shampoo all’ortica, uno shampoo solido adatto a chi ha problemi di caduta, capelli grassi e forfora.

shampoo ortica fai da te
 

Istruzioni – procedura per fare lo shampoo all’ortica

Per prima cosa bisogna fare un decotto con 250 ml di acqua e un cucchiaio abbondante di ortica in polvere, che si può acquistare in erboristeria; bisogna portare a ebollizione e poi spegnere il fuoco, lasciando raffreddare completamente. Bisognerà poi preparare 300g di olio d’oliva, 200g di olio di cocco, 50g di olio di riso e 50g di olio di ricino. Pesiamo poi 87g di soda caustica, e a parte versiamo in un contenitore 180g di decotto, senza filtrarlo. Versiamo la soda nel decotto, e mescoliamo accuratamente. Questa è la soluzione caustica, che si riscalderà subito per via di una reazione chimica; versiamola immediatamente sul mix di oli, e mescoliamo fino al completo scioglimento dell’olio di cocco. Poi iniziamo a frullare con un mixer finché il composto non si addenserà leggermente, e aggiungiamo 10 ml di oli essenziali. A questo punto il sapone potrà essere versato nello shampoo, e lasciato solidificare per 24 ore. Successivamente potrà essere tirato fuori dallo shampoo, e lasciato a stagionare per 40 giorni.

Si tratta di uno sapone shampoo che, per la presenza dell’ortica, avrà naturali proprietà seboregolatrici e anticaduta; dal momento che essendo un sapone ha un pH basico, però, sarà importante fare seguire il suo uso da un risciacquo acido, ad esempio a base di acqua e aceto oppure acqua e limone.

 

Potrebbero interessarti anche...